WebPerTe, la mia esperienza

Mi è stato chiesto quale è il servizio di hosting che uso di solito e perché.
In via esclusiva uso WebPerTe, del gruppo Aziende Italia S.r.l. E non solo perché ce li ho vicini a casa, ma soprattutto per il loro servizio impeccabile e l’assistenza perfetta.
Giuro non mi hanno pagato per scrivere questo articolo, ma quest’azienda, almeno per quanto riguarda me e i siti che ci hosto sopra, rappresenta davvero un buon investimento.

Non mi hanno mai creato un problema per i cms che uso, ExpressionEngine sembra fatto apposta, WordPress non ci litiga, e Joomla ci va a nozze (ho installati e funzionanti tutti e 3).

Informazioni tecniche

Il pacchetto che di solito uso io, hosting condiviso linux (non ho grandi esigenze), costa all’incirca quanto quello di Aruba, ma non c’è neanche da fare il paragone. Non mi hanno mai bucato nessun sito, nonostante io uso spesso versioni di software non aggiornate ecc, il sito è risultato quasi sempre online (il minimo garantito è 99,8% ma io direi che stiamo quasi al 100%, dal 2007), il sito non è mai crollato ne rallentato neanche quando mi hanno incluso su cssmania e altre gallery (= tante visite tutte insieme). 

Assistenza

Essendo un servizio a basso costo, circa 30€/anno di solito si presuppone che l’assistenza non sia eccezionale, ci sono diversi hoster italiani che soffrono di questo problema, Webperte no. E di danni ne ho combinati parecchi da che sto con loro, lar sbagliate, dns modificati male, login dimenticati e ancora e ancora. Eppure loro con gentilezza e rapidità (nell’arco delle ore, non giorni) mi hanno sempre risposto, anche quando facevo assurdità, facendoli lavorare per sistemare tutto.

Non è tutto rosa e fiori

L’unica cosa che mi è sempre andata un po’ stretta di webperte è che a differenza di altri hosting, da solo 5 email preincluse nel dominio. Se ne mettessero che so, 10, ne sarei molto più contento.

]]>

Marco

Marco è un blogger che scrive di Web Design, in particolare di User Experience e accessibilità, Graphic Design, tutorial e tutto quello che riguarda il mondo del web e della carta stampata.

2 Risposte

  1. Tommaso Baldovino ha detto:

    Proprio oggi è venuta fuori una discussione a riguardo su FriendFeed, si parla soprattutto di WordPress.

  2. Marco ha detto:

    Eh, vedi, qualche problema esce sempre.

    Che poi io non l’ho testato con volumi altissimi di traffico, però comunque non ho avuto mai problemi (quelli li che sono indicati su ff) con wordpress qui. Però non ho neanche mai fatto un aggiornamento automatico 😀

Commenta l'articolo