Less Framework: framework per web e mobile

Less Framework è un piccolo, molto piccolo framework css che come suggerisce il nome, è ridotto al minimo essenziale, anche meno anzi, ma la sua particolarità, nonché il motivo per cui l’ho scelto, è quella di funzionare oltre che sul web anche su mobile, iPad e iPhone compresi, mostrando il sito in maniera diversa in base alla risoluzione del dispositivo.
Devo dire ho cercato parecchio qualcosa del genere, mi mancava, anche se è molto spartana, pure in maniera esagerata purtroppo.
Ho perso un paio di giorni per poterla rendere utilizzabile, fondendola col sistema che usavo io, e gli ho tolto parecchie delle sue caratteristiche iniziali, ma mi era davvero necessario.

No more 960?

Non proprio.
Il sistema si adatta in maniera automatica a seconda del browser alle dimensioni della finestra usando le media queries (non fluido, ma in base alle risoluzioni). Si avranno quindi 4 diverse versioni del sito, per iPad, mobile, web e schermi molto grandi.
Questo framework non usa i canonici 960 pixel quando si tratta di web, bensì un sistema a 8 griglie per un totale di 1128 pixel, con 24 pixel di margine.
Qui ho fatto la più corposa delle modifiche, ho infatti ripristinato il sistema a 12 griglie di 60 pixel, e in questo modo, oltre che più comodo per me perché ho più griglie, uso un sistema ormai collaudato, e ho aumentato da 2 a 4 le griglie per gli smartphone.

image

Vantaggi e svantaggi
  • Il più immediato dei vantaggi di questo piccolo framework è il suo peso risibile. Sono riuscito a portare tutto quello che usavo da 7 fogli css a 4, ma solo perché voglio che il file del framework modificato venga incluso da un’altro foglio atto solo a questo. Ridondante, ma potrebbe tornare comodo in futuro.
  • Un altro sicuro vantaggio è la sua portabilità ai dispositivi alternativi, aveva anche un’opzione per i browser molto grandi ma ho preferito eliminarla, 960 vanno ancora discretamente bene per tutto. E dubito che i possessori di uno schermo molto grande tengano il browser a schermo pieno, 1000 pixel circa bastano e avanzano.
  • Possiamo sicuramente dire che uno degli svantaggi più gravi è la sua grandezza stessa. È troppo spartano, non ha praticamente niente a parte la definizione della grandezza della pagina a seconda dei dispositivi, e anche quella secondo me non è fatta benissimo. Ho dovuto creare io stesso i vari stili css per i singoli blocchi e le altre funzionalità.

In utilizzo

Come ho già detto gli ho fatto pesanti modifiche, quindi non è molto diverso dal sistema che utilizzavo prima, 960 prima e anche adesso, indifferentemente. Al momento in cui scrivo questo articolo non ho ancora avuto modo, ma voglio vedere come viene la portabilità verso il mobile, che è alla fine il motivo per cui ho scelto questo framework.
Non ho intenzione di utilizzare invece il sistema di Less così come è, perché secondo me non è molto utilizzabile in maniera pratica, almeno personalmente mi impone di cambiare il modo di progettare i siti, e la cosa ovviamente non mi va bene.

]]>

Marco

Marco è un blogger che scrive di Web Design, in particolare di User Experience e accessibilità, Graphic Design, tutorial e tutto quello che riguarda il mondo del web e della carta stampata.

Commenta l'articolo