20 cose belle e brutte di Magento

Lavorando ultimamente con Magento, ho potuto notare molte delle sue cose migliori, insieme a quelle che speriamo aggiornino al più presto:

Cose belle

  • Gestione dei prodotti e categorie molto completa e completamente personalizzabile
  • Gli attributi prodotto
  • Pieno zeppo di plugin che possono fare praticamente qualsiasi cosa
  • Gestione dei vocabolari controllati
  • Magento connect
  • Comprare senza registrarsi
  • Ad ogni pagina la sua grafica
  • Gestione multisito – multilingua
  • Pronto ad essere ottimizzato lato SEO
  • Molti metodi di pagamento e spedizione
  • Statistiche di vendita
  • Un numero infinito di tutorial, anche in italiano

Cose brutte

  • Non pronto (nativamente) affatto per il mercato italiano, necessità di molti plugin per l’uso reale
  • L’impossibilità di modificare il tema fino al più infimo dettaglio senza mettere mano al sorgente
  • Pesante (il pacchetto completo sono più di 50mb)
  • Non è possibile cancellare gli ordini (quelli di prova magari) Mi segnala Laura che invece è possibile farlo tramite un modulo
  • Vocabolari controllati, voglio un menù apposito e una gestione semplificata direttamente nella scheda del prodotto
  • I div vuoti creati nei template vengono cancellati
  • Per l’installazione serve un tecnico della NASA
  • A volte ha talmente tanti problemi che tocca chiamare l’hosting
]]>

Marco

Marco è un blogger che scrive di Web Design, in particolare di User Experience e accessibilità, Graphic Design, tutorial e tutto quello che riguarda il mondo del web e della carta stampata.

2 Risposte

  1. Daniele G. ha detto:

    Le difficoltà che vengono riscontrate con Magento sono per lo più frutto dell’inesperienza con la piattaforma, che in effetti ha una curva di apprendimento piuttosto alta.

    Man mano che si approfondisce la sua logica di funzionamento tutto diventa più semplice e “fattibile”, Magento è in grado di dare parecchie soddisfazioni, richiede solo un po’ di impegno e costanza all’inizio.

  2. Giovanni ~ Quacos ha detto:

    Ho un mio collaboratore che lo sta usando molto e tutti i giorni me ne decanta le lodi, ma siccome sono io che gli faccio da sistemista e lo accontento con i settaggi, non lamenta questo difetto, ma lo faccio io 🙂

Commenta l'articolo