10 alternative a Joomla

Se mi segui già da diversi anni, sai che non mi piace particolarmente Joomla, per tutti i motivi che indico in quest’articolo.
Allora ho pensato di compilare una lista con 10 CMS alternativi (conosciuti e meno conosciuti) che potresti usare per creare un sito internet comunque completo e senza rinunciare a nulla. Se poi ti va di lasciarmi un commento dover aver letto l’articolo, in cui mi indichi quali sono i tuoi CMS preferiti sarei molto contento. Non scordarti di iscriverti alla mia newsletter per ricevere ogni settimana articoli interessanti come questo!

10

Plone

plone

Plone è un CMS che sta in giro dal 2001, quindi decisamente un sacco di anni, ed il fatto che sia ancora attivamente sviluppato è indice di un prodotto di qualità che viene usato da moltissime persone. Non mi è piace particolarmente la gestione del backend, anche se è totalmente configurabile, forse anche troppo per i miei gusti.

9

MODx

modx

Questo CMS mi è stato consigliato un botto di tempo fa in un commento proprio su questo sito, ma non avevo mai approfondito la sua conoscenza. L’ho visto poco, lo devo ammettere, però sembra molto potente e fatto apposta per gli sviluppatori, che possono estenderlo in molti modi. Include un comodo installatore di plugin come WordPress, che permette di installare nuove funzionalità senza dover scaricare niente e senza ftp, solo attraverso il pannello di controllo.

8

Symphony

symphony

La cosa più particolare di Symphony non sono i plugin, anche se ne esistono tantissimi, o la semplicità nel creare un tema, bensì gli Ensembles, ovvero delle installazioni di Symphony che sono state sviluppate per un motivo ben preciso, come ad esempio un blog, un magazine, un forum e così via. Potesti obiettare che questo è un limite, non una feature da pubblicizzare, però è molto comodo per sviluppare siti particolari al volo e con pochi click.

7

TextPattern

textpattern

TextPattern era come era WordPress negli scorsi anni, ovvero una piattaforma per creare blog. Negli scorsi anni era sicuramente più popolare, ma rimane comunque una buona piattaforma per creare blog semplici senza troppo fronzoli.

6

Silvestripe

silvestripe

Ho provato poco questo CMS ma l’impressione che mi ha fatto è stata superpositiva! È molto semplice da utilizzare, e anche il pannello di controllo (che secondo me è la cosa più importante in ogni software) è particolarmente intuitivo. La costruzione dei temi non è particolarmente complicata, siamo più o meno allo stesso livello di WordPress. Di base non è possibile creare un blog con questo CMS, ma attraverso due plugin sì risolve tutto.

5

CMS made Simple

cmsmadesimple

CMS Made Simple è uno dei software per gestire siti più utilizzati dietro i più conosciuti CMS, ma non ha niente di invidiare a nessuno. Ha tantissime estensioni, ed anche la creazione di temi non è complessa. Anche il pannello di controllo è facile e intuitivo.

4

PyroCMS

pyrocms

Ho inserito questo CMS al quarto posto perché è stato sviluppato con CodeIgniter, che ho personalmente usato per diversi siti anni fa, ed è stato creato dagli stessi autori di ExpressionEngine, anche se ora è in mano alla British Columbia Institute of Technology.
Sebbene questi CMS non siano popolari come WordPress o Drupal, hanno una solida base di appassionati che li usano e sviluppano plugin ed add-ons. La creazione dei temi è sulla falsariga di ExpressionEngine e CodeIgniter, quindi assolutamente niente di complicato. Forse l’unica cosa che non mi è piaciuta è la documentation, non molto commentata.

3

ExpressionEngine

ee

ExpressionEngine è sicuramente il mio CMS preferito, anche se ultimamente sto usando molto di più WordPress. EE ha tutto quello che gli altri CMS hanno sempre sognato di avere, o che hanno a costo di essere estremamente complicati. La vera forza di questo CMS è proprio qui, essere una soluzione completa e affidabile, ma al tempo stesso facile da usare, con forum, e-commerce e moltissime altre funzioni integrate in un unico CMS. L’unico problema è che questo software non è gratuito ne particolarmente economico, visto che la versione base costa 299 dollari.

2

Drupal

drupal

Se la Casa Bianca, l’Università di Oxford, GreenPeace e molte altre organizzazioni hanno usato questo CMS per creare il proprio sito la dice lunga sulla sua bontà. Drupal è un CMS completo, e in questo caso possiamo considerarlo come il più diretto avversario di Joomla. Drupal è di diritto tra i 5 CMS più popolari al mondo, con oltre un milione di siti sviluppati, 28000 moduli e 2000 temi creati in oltre dieci anni di sviluppo.

1

WordPress

wp

Non stupisce che WordPress sia al primo posto di questa classifica, infatti ormai non è più possibile considerare WP come solo un CMS per blog, ma è diventato con gli anni una piattaforma completa di tutti gli accessori e ammennicoli degli altri CMS. Basta pensare che ormai WordPress viene usato pure per gestire i siti di e-commerce, cosa che fino a qualche anno fa avrebbe fatto svenire molte persone al solo pensiero.

 

 

Ora però vorrei sentire la tua opinione, qual’è il tuo CMS preferito?

Marco

Marco è un blogger che scrive di Web Design, in particolare di User Experience e accessibilità, Graphic Design, tutorial e tutto quello che riguarda il mondo del web e della carta stampata.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 2 maggio 2015

    […] scritto un articolo intero dedicato a 10 alternative possibili a Joomla, merita una […]

Commenta l'articolo